Tempo di lettura: 5 minuti

Scommettere in borsa e perdere soldi

Spesso si sente dire frasi del tipo: giocare in borsa o scommettere in borsa.

Quello che succede purtroppo che sempre più persone si approcciano agli investimenti allo stesso modo di una scommessa o di un gioco d’azzardo.

Facendo ciò non fanno altro che commettere gli stessi errori perdendo, spesso, un capitale molto più alto rispetto a quello del gioco d’azzardo.

Un esempio di ciò è un errore logico diffusissimo: gambler’s fallacy o fallacia dello scommettitore.

Gambler’s Fallacy

La definizione ce la dà Wikipedia:

La fallacia dello scommettitore è un errore logico che riguarda l’errata convinzione che eventi occorsi nel passato influiscano su eventi futuri nell’ambito di attività governate dal caso, quali ad esempio molti giochi d’azzardo”. 

Gambler's Fallacy: scommettere in borsa
Gambler’s fallacy

L’esempio classico che viene fatto per spiegare questo errore logico è quello del lancio della monetina.

Il lancio di una monetina, senza trucchi e senza inganni, ha il 50% di possibilità che esca testa e 50% croce.

Le probabilità di avere 2 volte consecutive testa (o croce) si abbassano di 25% (50% x 50%) e così via…

Ora, supponiamo che abbiamo avuto una serie di lanci di monetina tutti che hanno dato testa. L’errore che viene spesso fatto dallo scommettitore è quello di pensare che le probabilità che esca croce siano ore più alte.

Quello che si pensa, forse, è che le probabilità che esca di nuovo croce sia pari a: (50%)^5 = 3% circa.

Non c’è nulla di più sbagliato: la probabilità, infatti, che esca di nuovo testa è del 50%.

Il 3% è relativo alla possibilità che esca una serie consecutiva di 5 volte testa.

Dopotutto, questo fenomeno è anche conosciuto come Monte Carlo Fallacy. Questo perché nel 1913 nel Casinò di Monte Carlo nella roulette francese accadde un avvenimento con la probabilità dello 0.000000007%: la pallina finì su un numero di colore nero per 26 volte di seguito.

Il caso dei Numeri ritardatari nel Lotto

Potrei fare infiniti esempi legati al gioco d’azzardo fatti da molte persone. Cose del tutto illogiche ma che purtroppo nel 2020 ancora si verificano soprattutto da quando è possibile investire in borsa on line.

Tra tutte mi viene in mente una in particolare: l’assurdità di giocare sui numeri ritardatari nel lotto/superenalotto.

Al pari della monetina, le estrazioni non hanno memoria della serie passata. Ogni nuova estrazione è del tutto indipendente dalle precedenti.

Purtroppo esistono molte persone che millantano studi e statistiche sui numeri ritardatari. Tutto si basa unicamente sulla speranza delle persone di diventare ricchi in breve e senza sforzo.

Se già giocare al lotto/superenalotto ha poco senso, vi lascio immaginare quanto ne abbia giocare sui numeri ritardatari…

” La speranza di diventare ricchi è la più diffusa causa di povertà”

Tacito

Come si applica l’errore del giocatore agli investimenti?

Spero che ai più quanto detto sopra fosse già noto: qualora non lo fosse, avete adesso una visione che vi eviterà di incappare nella fallacia dello scommettitore.

Quando si tratta di investire, o meglio, di scommettere in borsa viene fatto qualcosa di molto simile.

Mi vengono in mente due esempi estremi ed opposti su tutti.

Il primo: a volte gli investitori pensano che, poichè il mercato è salito per molti giorni consecutivi, sia destinato a scendere.

Viceversa, se un’azione, magari anche famosa, è scesa molto si tende a credere che sia destinata a risalire.

A tal proposito mi viene in mente un evento accaduto ponco tempo fa.

Scommettere in borsa: andamento azioni Hertz prima e dopo istanza di fallimento
Andamento azioni Hertz prima e dopo istanza di fallimento

Dopo che il colosso di autonoleggio Hertz ha fatto istanza di fallimento, nel Maggio 2020, il titolo ovviamente è crollato.
Per qualche ragione a me ignota, però, senza che ci fosse alcuna novità rilevante gli investitori hanno probabilmente pensato che il titolo era sceso troppo: sarebbe dovuto risalire a breve, e decidono quindi di comprare.

Ecco quindi che a fine giugno 2020 l’acquisto di azioni “rispinge” verso l’alto il prezzo.

Ma è un effetto momentaneo: non essendoci stati cambi di rilievo a fronte del fallimento, le azioni hanno ripreso inesorabilmente a scendere fino al valore attuale di 1.36 $, come mostrato nel grafico in basso.

“Stranamente” le cose non sono andate così.

Crollo azioni Hertz
Crollo azioni Hertz

Lo stesso discorso si potrebbe fare con azioni italiane, ad esempio Unicredit.

Magari il 2009 poteva essere un buon momento, dopo tutto le azioni Unicredit erano crollate e si parla comunque di un grande istituto bancario. Le cose però dopo un po’ sono andate peggiorando ancora.

Crollo delle azioni Unicredit
Crollo delle azioni Unicredit


Questo per me non si chiama investire, ma scommettere in borsa

Ad essere onesti, il paragone tra numeri ritardatari o lancio della monetina con lo scommettere in borsa non è del tutto giusto.

Le probabilità che il mercato, in un determinato giorno, salga o scenda non sono del 50 e 50 così come nel caso, appunto, della monetina ma dipende da svariati fattori.

Il mercato non tende a salire per sempre. Dopo un periodo di euforia si avvicina sempre il timore di una bolla pronta per scoppiare che rende più probabile periodi di grosse vendite.

Allo stesso modo, esistono periodi di paura immotivata che fanno crollare il prezzo di un’azione più del dovuto. In questi casi ad un crollo improvviso segue, talvolta, un forte rimbalzo.

Il punto è che alcuni investitori semplificano troppo le dinamiche del mercato.

Questi scommettitori basano le loro azioni (acquisto o vendita) unicamente sulla base di aspettative di un’inversione “attesa da tempo” o di una tendenza recente piuttosto che analizzare i fenomeni e le forze che hanno causato determinati movimenti.

In conclusione

Fortunatamente le barriere di accesso al mercato finanziario si sono abbassate notevolmente. Mentre una volta era necessario avere degli intermediari e delle guide che permettessero di investire ora l’introduzione delle varie piattaforme e della conoscenza di base rende tutti in grado di investire in modo molto semplice.

Il problema ora è come investire in borsa.

Sono sempre più presenti persone che investono “a sentimento” dei veri e propri scommettitori che sperano di arricchirsi in breve facendo l’affare della vita.

Quasi come coloro che giocano al lotto sui numeri ritardatari. Non ci vedo grossa differenza.

Cosa si dovrebbe fare invece di scommettere in borsa?

L’approccio non dovrebbe essere, in generale, quello di: voglio guadagnare in borsa nel più breve tempo possibile.

Quando vediamo delle brusche variazioni di prezzo dovremmo prima chiederci il perchè di tali movimenti. Dovremmo cioè chiederci: quali sono le forze o i fenomeni in atto che stanno causando ciò.

Dati alla mano, le persone stanno continuando ad acquistare titoli presi dall’euforia spingendo il prezzo a valori non giustificabili.

Tutto ciò senza dimenticare che, come analizzato in un altro articolo, le persone che riescono a battere il mercato sono davvero poche anche con strumenti a disposizione che noi “comuni mortali” non potremmo neanche immaginare.

Dicci la tua: