Tempo di lettura: 5 minuti

Confronto tra diversi settori azionari

In un articolo precedente abbiamo visto i risultati che i fondi attivi hanno ottenuto rispetto ai loro mercati di riferimento, costatando che la maggior parte di essi non riesce a eguagliare il benchmark. Ma, analizzando i dati passati, è possibile capire se esiste un settore che ha rendimenti più alti? O meglio, in quale settore investire?

Ogni azienda, infatti, è raggruppata in un singolo settore. E’ quindi possibile investire in ETF che replicano le performance dei singoli panieri:

  • Energy (Exxon Mobile, Chevron, etc.)
  • Utilities (Duke Energy, Southern Co., etc.)
  • Healthcare (Johnson & Johnson, Pfizer, etc.)
  • REITs (Simon Property Group, Public Storage, etc.)
  • Financials (JPMorgan Chase, Wells Fargo, etc.)
  • Industrials (Boeing, Honeywell, etc.)
  • Consumer Staples (Procter & Gamble, Walmart, etc.)
  • Materials (DowDuPont, Sherwin-Williams, etc.)
  • Information Technology (Apple, Microsoft, etc.)
  • Communication Services (Verizon, Comcast, etc.)
  • Consumer Discretionary (Amazon, Home Depot, etc.)

Andando, di conseguenza, a guardare i dati dei singoli settori dal 2009 a Marzo del 2020 nel mercato US possiamo notare che:
– Il settore Information Technology è quello che ha restituito performance migliori (18% circa annualizzato) avendo, tuttavia, una variazione dei rendimenti più alta di anno in anno
– Quello dei beni di prima necessità (consumer staples) e quello delle utilities risultano essere quelli più stabili nel tempo
– Il settore energetico risente dell’attuale guerra sul petrolio

Performance vs volatilità di diversi settori azionari post COVID - 19
Performance dei singoli settori di S&P500 post COVID – 19

Come sono andati i vari settori prima del coronavirus?

Ho riportato quindi i dati dei singoli settori dal 2009 a Dicembre del 2019.
Ovviamente i rendimenti risultano essere più alti avendo filtrato i dati relativi all’attuale crisi. Il grafico mostra come il settore energetico, in realtà, stava già soffrendo e che, quindi, la recente crisi ha solo evidenziato un declino che era già in atto.

In quale settore è meglio investire? Performance vs volatilità di diversi settori azionari pre COVID - 19

Performance vs Volatilità

Cosa succederrebbe, invece, se mettessimo in correlazione le performance totali (non annualizzate) con la massima perdita registrata dal 2009 a Marzo del 2020?

In questo caso, la maggior parte delle perdite massime è relativa a quest’ultimo periodo. Nonostante ciò il settore di Information Technology sta reagendo relativamente meglio di tutti.

Performance vs max draw downdi diversi settori azionari post COVID - 19
Performance dei singoli settori di S&P500 pre COVID – 19

Per chi volesse spulciare i numeri e provare a rispondere da sè alle domande “in quale settore investire?” e “in che investire?”, vi allego in basso la tabella con i dati grezzi.

Settore20132014201520162017201820192020
S&P Information Technology (XLK)26.2517.855.4915.0234.25-1.6649.86-11.86
S&P Consumer Discretionary (XLY)42.739.469.915.9722.821.5928.39-21.42
S&P Healthcare (XLV)41.425.146.84-2.7621.776.2820.45-12.59
US Large Caps (SPY)32.3113.461.251221.7-4.5631.22-19.43
S&P Utilities (XLU)13.0528.73-4.9116.0612.033.9225.91-13.35
S&P Consumer Staples (XLP)26.315.726.894.9812.98-8.0727.43-13
S&P Real Estate (XLRE)2.3130.362.422.7410.69-2.3728.69-19.2
S&P Industrials (XLI)40.5510.36-4.320.0123.97-13.2429.09-26.98
S&P Financials (XLF)35.5215.05-1.7422.4222-13.0431.87-31.75
S&P Communication Services (XLC)24.243.972.722.79-5.5-16.7731.05-17.28
S&P Materials (XLB)267.17-8.6716.824-14.8724.13-26.15
S&P Energy (XLE)26.25-8.7-21.4728.02-0.9-18.2111.73-50.44
Tabella rendimenti delle performance dei singoli settoli [%]

Il blog Fourpillarfreedom ci aiuta in quest’articolo ad avere un confronto su un arco temporale più lungo.

Come si sono comportati i diversi settori in un ampio arco temporale

Osservando le performance dei singoli settori registrate dal 1972 al 2019 la prospettiva cambia leggermente:

  • Il settore legato ai beni di prima necessità non ha solo dato le migliori performance annualizzate ma anche i risultati più stabili e consistenti
  • Ancora una volta il settore di Information Technology si rivela essere quello con più volatilità
  • Il paniere di tutti i titoli US ci restituisce una volatilità relativamente bassa
In quale settore è meglio investire? Andamento settori dal 1974 al 2019
Performance dei singoli settori di S&P500 dal 1974 al 2019

Il grafico sotto, preso dallo stesso blog, vuole ribadire quanto detto sopra ma attraverso una rappresentazione grafica diversa (box plot).

Box Plot performance dei singoli settori di S&P500 dal 1974 al 2019
Box Plot performance dei singoli settori di S&P500 dal 1974 al 2019

A prima vista potrebbero sorprendere le perfomance dei beni di prima necessità, ma in realtà era prevedibile. Questo settore è quello che subisce meno i periodi di crisi dal momento che le persone avranno sempre bisogno di questo tipo di prodotti. Per ulteriore conferma grafica vi mostro una tabella presa dal blog seekingalpha.com in cui viene mostrato come, durante l’ultima crisi finanziaria del 2008, questo sia stato il settore che abbia perso meno (-15.4% rispetto al -55% del settore finanziario).

performance settori S&P500 nel 2008
Andamento annuale dei diversi settori di S&P500

Abbiamo quindi avuto un quadro generale dei vari settori e come questi hanno reso nel corso di diversi periodi.

La domanda che mi sono posto a questo punto è stata la seguente

Quali sono le aziende che hanno impattato le performance dei singoli settori?

Per rispondere a questa domanda ci viene in aiuto Visual Capitalist. Nel grafico riportato sotto, infatti, vengono riportate le migliori azioni per ogni settore dell’ultimo decennio e quanto avrebbe reso 100$ investiti in ognuna di essa.

In quale settore è meglio investire? Le migliori azioni per singolo settore
Migliori azioni divise per settori

Lo stesso sito nello stesso articolo ci mostra anche le migliori azioni in assoluto e il rispettivo settore di appartenenza.

A quale settore appartengono le migliori azioni?
Settore di appartenenza delle migliori azioni per performance

In Italia, invece, è interessante confrontare il FTSE MIB (40 maggiori aziende italiane per capitalizzazione) e FTSE STAR (società per azioni italiane di medie dimensioni), come riportato da il sole 24 ore.

Il FTSE Star non solo ha rendimenti molto migliori rispetto all’indice principale, ma è anche paragonabile nel lungo periodo a quello tedesco del DAX30 e allo S&P500.

FTSE MIB vs FTSE STAR

Come si può vedere dalla lista dei peggiori titoli degli ultimi 10 anni del FTSE MIB, il motivo principale di questa discrepanza tra i due indici italiani è da imputare ai titoli bancari:

  • Banco BPM -93,13%
  • UnipolSai -87,88%
  • Saipem -83,45%
  • Unicredit -83,02%
  • Unipol -74,61%
  • UBI Banca -73,59%
  • BPER Banca -63,84%
  • Telecom Italia -56,90%
  • Intesa Sanpaolo -24,31%
  • Eni -22,77%
  • Leonardo -3,59%
  • Tenaris -2,79%
  • Generali Assicurazioni -2,42%

In conclusione

Quindi, in quale settore investire?
Abbiamo visto come settori diversi all’interno dell’intero calderone dei titoli presenti in S&P500 hanno comportamento completamente diverso. Tra tutti è stato per me sorprendente vedere il rendimento dei beni di prima necessità che presentano performance relativamente alte e stabili anno per anno.

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutaci a crescere! Condividilo sui social:

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Annarella

    Da comune mortale, Netflix ha avuto il picco più alto?

    1. francesco

      Ciao Anna,
      Dal 2009 al 2019 Netflix è il titolo che ha avuto il rendimento maggiore tra i titoli americani. Ad esempio, se avessi investito 100 euro nel 2009 in Netflix avresti ottenuto nel 2019 (prima della crisi dovuta al coronavirus) circa 3867 euro.
      Fammi sapere se ho risposto al tuo dubbio 🙂

Dicci la tua lasciando un commento!