Tempo di lettura: 4 minuti

Qual è l’impatto dei dividendi sui nostri investimenti?

I dividendi possono essere considerati una vera e propria rendita passiva. Quando, infatti, un’azienda registra dei profitti ha 2 possibilità: scegliere di reinvestire i soldi nel proprio business o di staccare un dividendo ai propri azionisti. I dividendi, quindi, possono avere un impatto sui nostri investimenti più o meno grande.

Breve introduzione ai dividendi

Quando si parla di dividendi esistono 2 parametri principali a cui si fa riferimento:
– Dividend yield
– Dividend growth rate

Se, ad esempio, un’azienda che ha un prezzo di 20$ ad azione rilascia un dividendo di 1$ ecco che il dividend yield sarà del 5% (1$/20$).
Se la stessa azione l’anno prima ha rilasciato un dividendo di 0.8$ ecco che avremmo un dividend growth di 0.2$ (1$ – 0.8$) quindi un dividend growth rate del 25% (0.2$/0.8$).

La ragione principale per cui un’azienda dovrebbe scegliere di staccare dei dividendi è che non crede esistano opportunità di crescita all’interno dell’azienda stessa per cui vale la pena investire i propri soldi.
Quindi, va da sè, che aziende in forte crescita non sono propense a staccare dividendi, viceversa un’azienda matura ragionerà in maniera completamente diversa. Un ottimo esempio a riguardo ce lo fa Financial Samurai all’interno di quest’articolo.

Ci viene, in particolare, mostrato la differenza tra Tesla e AT&T. L’azienda di auto elettriche di Elon Musk in fortissima crescita ovviamente ha bisogno di reinvestire tutto il capitale a disposizione per poter crescere sempre più: 0% dividend yield.

Il colosso di telecomunicazioni americano, invece, ha un mercato molto più maturo con conseguenti minori opportunità di crescita: 5% dividend yield.

Impatto dei dividendi sugli investimenti: Tesla vs AT&T
Differenza tra Tesla (no dividendi) e AT&T (con dividendi)

A ulteriore conferma di quanto detto sopra l’articolo di Seeking Alpha ci mostra come le azioni di S&P500 con bassi dividendi dal 1992 al 2016 hanno restituito migliori performance rispetto al mercato.

The highest yielders have historically underperformed relative to the S&P 500
Azioni senza dividendi performano meglio nel breve periodo

Impatto dei dividendi sul lungo termine

Spostando però il nostro focus sul lungo termine vediamo qualcosa di soprendente.

Lo stesso articolo ci mostra infatti una scomposizione dei rendimenti legati a un ETF MSCI su un arco temporale più lungo. Vediamo che sui 20 anni l’impatto della crescita del prezzo dell’azione ha un peso marginale rispetto a quello dei dividendi che vengono prontamente reinvestiti.

Impatto dei dividendi sugli investimenti: I dividendi pesano molto sui rendimenti a lungo termine
I dividendi pesano molto sui rendimenti a lungo termine

Il grafico ci mostra, inoltre, che l’impatto maggiore (64%) è legato alla crescita dei dividendi piuttosto che ai dividendi stessi (29%).

Ciò significa che la maggior parte dei rendimenti è legata alla capacità delle aziende di aumentare i dividendi nel corso degli anni.

Discorso simile viene fatto quest’articolo di yahoo finance. Vediamo che le azioni che aumentano i loro dividendi sul lungo periodo restituiscono alte performance e bassa volatilità.

Rendimenti di diversi tipi di azioni per dividendi
Rendimenti di diversi tipi di azioni per dividendi

Questo output si spiega considerando che questo tipo di azioni sono spesso legate ad aziende con solidi fondamentali, guadagni stabili e un forte management.

Dividend Aristocrats

Esiste una elite di azioni nello S&P500 chiamate “Dividend Aristocrats”.

Appartengono a questo gruppo tutte le azioni dello S&P che hanno aumentato i loro dividendi negli ultimi 25 anni. A ulteriore controprova di quanto detto sopra The Motley Fool ci mostra come queste hanno avuto un rendimento più alto dell’indice di riferimento negli ultimi anni.

Table showing total returns of the Dividend Aristocrats Index versus the S&P 500 from 2009 through 2018
S&P500 vs Dividend Aristocrats

All’interno dello stesso articolo ci viene mostrato anche una lista di queste azioni. Ne riporto alcune nella tabella che segue come riferimento

CompanySectorConsecutive Years of Dividend Growth
3M (NYSE:MMM)Industrials56
Aflac (NYSE:AFL)Financials36
AT&T (NYSE:T)Communications services34
AbbVie (NYSE:ABBV)Healthcare46
Abbott Laboratories (NYSE:ABT)Healthcare46
Air Products & Chemicals (NYSE:APD)Materials36
A.O. Smith (NYSE:AOS)Industrials26
Tabella Dividend Aristocrats

Per capire cosa significa reivestire i dividendi possiamo vedere la differenza di rendimenti ottenuti da una persona che decidesse di investire in S&P500.

Quindi: se la persona A nel 1989 avesse deciso di investire 10,000$ nello S&P500 senza reinvestire i dividendi, alla fine del 2017 avrebbe ottenuto 98,000$.

Viceversa, se avesse deciso di reinvestire tutto nello stesso giorno avrebbe quasi raddoppiato i suoi introiti.

Il grafico in basso ci mostra come le 2 curve divergono con il passare del tempo a dimostrazione dell’effetto dell‘interesse composto.

Line chart of S&P 500 returns with and without dividends
Investire in S&P500 reinvestendo i dividendi

Un esempio pratico sull’impatto dei dividendi sugli investimenti coadiuvato dall’interesse composto ci viene proposto da Visual Capitalist.

Ci viene mostrato, infatti, come le performance legate alle azioni di Coca Cola, appartenente anch’essa ai “Dividend Aristocrats”, sarebbero aumentate esponenzialmente se avessimo deciso di reinvestire dall’inizio i dividendi.

Impatto dei dividendi sugli investimenti: Coca Cola
Azioni Coca Cola con dividendi

In conclusione

Un ulteriore fattore da tener in considerazione nella scelta dei nostri investimenti è il dividendo.

Abbiamo visto che, a seconda dei nostri obiettivi e necessità, può valere la pena o meno concentrarsi su strumenti che rilasciano più o meno dividendi.

Per chi è alla ricerca di strumenti più stabili e pensa al lungo periodo forse varrebbe la pena pensare a qualcosa simile ai “Dividend Aristocrats”, magari cercando qualche strumento che permetta di diversificare ancora di più.

Viceversa, per chi cerca azioni in crescita e rendimenti in breve periodo varrebbe la pena pensare a strumenti/azioni simili a Tesla.

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutaci a crescere! Condividilo sui social:

Dicci la tua lasciando un commento!