Tempo di lettura: 6 minuti

Risparmiare in modo corretto può portarci in futuro a grandi guadagni

Avere degli obiettivi, una chiara programmazione è utile non solo nel lavoro ma anche nella vita.
Per evitare di vedere il nostro potere d’acquisto ridursi sempre di più a causa dell’inflazione, per evitare di avere pensioni misere che ci permettono di vivere con un tenore di vita molto al di sotto di quello a cui eravamo abituati durante la vita lavorativa è importante istituire quanto prima un circolo virtuoso: guadagnare, risparmiare, investire.

circolo virtuoso: guadagnare, risparmiare, investire

Un euro al giorno risparmiato e investito possono “regalare” un altro euro

Il punto è sempre quello: l’interesse composto.

Prendiamo una persona che inizia a lavorare a 25 anni e mette da parte e investe 1 euro al giorno, riesce a risparmiare e investire 30 euro al mese, perchè a noi ingegneri piace lavorare con cifre tonde.

Bene, ipotizzando un rendimento degli investimenti del 5% – cosa del tutto fattibile, se non ci credete leggete quest’articolodopo 30 anni quel singolo euro varrà più di 2 euro.

In pratica è come se risparmiando 1 euro al giorno otterremmo 1 altro euro in regalo.

Risparmiare e Investire 30 euro al mese
Risparmiare e Investire 30 euro al mese

Se, invece dei 30 euro mensili, la stessa persona decidesse di risparmiare e investire 100 euro al mese e decidesse di tenere tutto investito per 30 anni (con le stesse condizioni al contorno di cui sopra) allora i soldi in “regalo” diventerebbero 4.5 euro al giorno.

Risparmiare e Investire 100 euro al mese
Risparmiare e Investire 100 euro al mese

Non dimentichiamoci però che questi sono calcoli molto semplificati che non tengono conto di tasse, costi e inflazione. Servono a darci un’idea del potere dell’interesse composto e di quanto sia importante il circolo: guadagnare, risparmiare, investire.

Il miglior regalo per tuo figlio è investire risparmiare e investire per lui

Prendiamo l’esempio riportato da JustETF ed andiamo ad analizzarlo.

Spesso sento che l’obiettivo di un genitore è quello di far trovare una casa in eredità al proprio figlio.

Proviamo invece a vedere cosa dovrebbe fare per permettergli di avere 100,000 euro entro i 65 anni.

Road to 100,000 euro a 65 anni
Road to 100,000 euro a 65 anni

Ecco che, con soli 17.7 euro circa al mese messi da parti e investiti, questo bambino potrà sperare di avere a 65 anni 100,000 euro tondi.

Tutto ciò sempre nelle ipotesi di un rendimento dell’investimento del 5% senza considerare tasse e inflazione.

Ovviamente andando avanti con l’età la cifra necessaria sarà sempre maggiore.

A 60 anni dovrò mettere da parte quasi 1500 euro al mese e sperare che in quel breve lasso di tempo non accade nessuna crisi dei mercati.

Quanto risparmiare e investire al mese per raggiungere i 100k a 65 anni
Quanto risparmiare e investire al mese per raggiungere i 100k a 65 anni

Ancora una volta il merito di tutto ciò è l’interesse composto unito al risparmiare e investire.

Capitale versato vs Interessi
Capitale versato vs Interessi

Infatti, dei 100,000 euro presi in dote dal neonato, il 14% sarà caratterizzato dal capitale versato. Il rimanente 86% invece sarà frutto degli investimenti e interesse composto.

Potere dell-interesse composto
Potere dell-interesse composto

L’importanza di avere un piano di risparmi

Come detto più volte all’interno di questo blog: bisogna avere un piano.

Non bastano delle intenzioni, ci vuole un piano con degli obiettivi chiari e misurabili. Insomma degli OKR.

Un esempio di piano può essere quello attuato da Save More Tomorrow, che trovate descritto all’interno di quest’articolo.

Molto interessante è anche la proposta che ci viene fatta dal NY Times.

All’interno del loro articolo ci viene proposto un calcolatore che ci permette di avere, anche qui, un’idea del circolo: guadagnare, risparmiare, investire.

Impostando le condizioni al contorno che più si avvicinano alle nostre caratteristiche e esigenze, il grafico si aggiorna proiettandoci il nostro futuro capitale in un arco temporale predefinito.

Nulla di nuovo rispetto a quello descritto in precedenza fin’ora.

La cosa interessante è che il calcolatore automaticamente ci propone 2 ulteriori opzioni.

Oltre al caso di un risparmio definito come percentuale rispetto al proprio salario (curva grigia) ci viene mostrato:
Cosa potrebbe succedere se riuscissimo a risparmiare e investire l’1% in più di quanto stabilito (curva azzurra)
Cosa potrebbe succederebbe se ti ponessi l’obiettivo di risparmiare e investire ogni anno l’1% in più dell’anno precedente fino ad arrivare al 16% (curva blu).

Dal grafico in basso si può apprezzare come quest’ultima strategia permetterebbe di avere un capitale maggiore del 55% circa in più rispetto alla “strategia” base.

Simulazione - Stipendio 30k, risparmio 10%
Simulazione – Stipendio 30k, risparmio 10%

A titolo di esempio vi riporto qui il caso di uno stipendio maggiore, da 30,000 dollari a 50,000 dollari.

Ovviamente il caso in euro è del tutto analogo, immaginate di togliere il simbolo del $ e mettere quello del €.

Simulazione - Stipendio 50k, risparmio 10%
Simulazione – Stipendio 50k, risparmio 10%

Anche quest’articolo, insomma, ci mette in evidenza quanto sia importante il circolo virtuoso: guadagnare, risparmiare e investire.

Strategia del 50/30/20

Esistono davvero tante strategie in letteratura da cui prendere spunto.

Ad esempio la strategia del 50/30/20.

Questa consiste nel dividere il proprio stipendio in 3 parti:
– 50% destinato alle necessità
– 30% destinato ai desideri
– 20% destinato ai risparmi

Risparmiare e investire: strategia del 50/30/20
Strategia del 50/30/20

Riuscire a mettere da parte il 20% del nostro stipendio, soprattutto per chi ha famiglia, può essere davvero sfidante.

Per uno stipendio netto di 1,500 euro significa infatti 300 euro al mese…

Si potrebbe pensare di variare questa strategia in base alle entrate del singolo. Aumentare la percentuale di risparmio all’aumentare dello stipendio.

Non penso, insomma, che esista una regola generale perfetta.

Il punto è: bisogna avere un obiettivo di lungo termine! Credo che la maggior parte delle persone è abituata ad avere una visione della vita che va “alla giornata”.

Dobbiamo, invece, essere come un’azienda che investe oggi per vedere i frutti oggi ma soprattutto nel futuro.

Alcuni modi per risparmiare

Al giorno d’oggi esistono davvero tante possibilità di risparmiare e investire.

Pensando solo alle varie società Fintech e App degli smartphone mi viene subito in mente Oval Money, di cui ho già parlato in un articolo.

Questo tipo di app permette di mettere da parte piccoli gruzzoletti in base a delle regole che impostiamo noi. Possiamo decidere poi di investire automaticamente questi soldi tramite l’app stessa in alcuni ETN a nostra scelta. Possiamo ritenere questo un buon metodo per iniziare, sopratutto per coloro che non si ritengono in grado di riuscire a risparmiare e investire anche le minime somme.

Possiamo anche risparmiare senza dover rinunciare a nulla.

Possiamo cioè semplicemente evitare di pagare lo stesso articolo/abbonamento a prezzo maggiorato semplicemente cercando offerte o aderendo a un abbonamento condiviso.

All’interno di quest’articolo, ad esempio, troverai 6 app davvero utili che ti permetto di risparmiare sulla spesa di tutti i giorni.

Per non parlare dei viaggi.

Esistono ormai infiniti portali di viaggio che riescono a scovare le migliori offerte sul mercato relative a voli e hotel.

Insomma, esistono davvero molti modi per risparmiare che richiedono un minimo sforzo.

In conclusione

Risparmiare, guadagnare, investire. Prima iniziamo a capire l’importanza di questo circolo virtuoso meglio è!

L’interesse composto unito ai rendimenti dei mercati ci può permettere di non avere troppi problemi in futuro.

Credo sia opportuno da parte di tutti fermarsi un istante e inziare a farsi due conti.

Provare a chiedersi ad esempio:
– Quanto spendo al mese oggi?
– Quanto riesco a risparmiare?
– Sto sfruttando al massimo i miei risparmi?
– Qual è il mio obiettivo finanziario?

Una volta fissati degli obiettivi di breve, medio e lungo termine tutto viene più semplice. Sappiamo cosa fare e non rimandiamo al futuro decisioni che andrebbero prese ora!

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutaci a crescere! Condividilo sui social:

Dicci la tua lasciando un commento!